Requisiti acustici passivi degli edifici



​Il progetto previsionale dei requisiti acustici passivi è dettato dal DPCM del 5-12-1997 (decreto attuativo della legge quadro 447 del 1995).

Consiste nel verificare se un edificio di nuova costruzione (ed in alcuni casi edifici ristrutturati totalmente), rispetti alcuni parametri di isolamento acustico:



- Isolamento dai rumori aerei (tra differenti unità immobiliari)

- Isolamento dai rumori esterni (pareti di facciata) 

- Isolamento dai rumori di calpestio (solai divisori)

- Isolamento dai rumori da impianti continui (riscaldamento, aerazione,etc)

- Isolamento dai rumori da impianti discontinui (ascensori, scarichi, etc.)



Il progetto è una fase importante tanto quanto la direzione lavori durante la posa dell'isolamento acustico, infatti la causa di numerosi ponti acustici risiede nella scorretta e poco attenta posa dei materiali isolanti.

Per questo ogni progetto è corredato da apposito manuale di posa per il cantiere, in modo da evitare ogni tipo di dimenticanza o errore, oppure è possibile la nostra supervisione durante i lavori.





Certificazione acustica degli edifici



​La certificazione acustica degli edifici non è ancora obbligatoria, regolamentata dalla norma uni 11367, propone un sistema di classificazione acustica delle singole unità immobiliari.

Si basa sulle misure eseguite a fine lavori tramite adeguate strumentazioni e prove, in modo da informare in maniera precisa i futuri acquirenti sulle caratteristiche di confort acustico dell'appartamento.

Per poter raggiungere una buona classe è di fondamentale importanza lo studio previsionale dei requisiti acustici passivi in fase progettuale, in modo da poter stimare in anticipo le prestazioni acustiche dell'immobile una volta ultimati i lavori.

La certificazione acustica è suddivisa in 4 classi, la classe 1 è la migliore.



Perchè farla?



Come detto in precedenza, per ora non è ancora obbligatoria, ma sicuramente presto lo diventerà, ad oggi è sicuramente sinonimo di qualità e di trasparenza. 

Pensate di acquistare un immobile che ha delle prove e dei certificati ulteriori di qualità oltre quelli previsti dalla legge, significa trasparenza e sicurezza sulla qualità del prodotto in vendita.

Ad oggi le nuove costruzioni o le ristrutturazioni totali devono rispettare certi requisiti acustici, ma non c'è l'obbligo del collaudo acustico tramite strumentazioni a fine dei lavori, di conseguenza una certificazione dell'appartamento garantirebbe sicuramente la buona risuscita dell'isolamento acustico.







© Copyright 2013-2018 M|G architetti - All rights reserved

M|G architetti - Via Vittorio Veneto n.13, 10026, Santena (Torino), P.IVA:10217300010